Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che, con il Provv. Agenzia delle Entrate 7.9.2021 n. 228685, sono state apportate modifiche al “modello per la comunicazione della cessione dei crediti d’imposta riconosciuti per fronteggiare l’emergenza da COVID-19 e alle relative istruzioni“. In particolare, dal 9.9.2021 è in uso un nuovo modello per la comunicazione della cessione dei bonus locazione (che sostituisce quella precedente, approvata con Provv. 12.2.2021 n. 43058, che consente di cedere crediti derivanti da contratti soggetti a registrazione in caso d’uso (senza indicare, quindi, gli estremi di registrazione). Inoltre, il Provvedimento avverte che, sempre a decorrere dal 9.9.2021, è stata adeguata la procedura web di comunicazione delle cessioni dei crediti locazione, per tenere conto dell’estensione dei crediti d’imposta operata dal DLSostegni-bis (fino a luglio 2021 per i e imprese turistico-ricettive, le agenzie di viaggio e i tour operator; da gennaio a maggio per i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione, con ricavi o compensi non superiori a 15 milioni di euro nel secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del DL 73/2021).  
Premessa

Con il provv. Agenzia delle Entrate 7.9.2021 n. 228685, sono state apportate modifiche al modello per la comunicazione della cessione dei crediti d’imposta riconosciuti per fronteggiare l’emergenza da COVID-19 e alle relative istruzioni.

In particolare, dal 9.9.2021 è: in uso un nuovo modello per la comunicazione della cessione del bonus locazione (che sostituisce quello precedente, approvato con provv. 12.2.2021 n. 43058), che consente di cedere crediti derivanti da contratti soggetti a registrazione in caso d’uso (senza indicare, quindi, gli estremi di registrazione);stata adeguata la procedura web di comunicazione delle cessioni dei crediti locazione, per tenere conto dell’estensione dei crediti d’imposta operata dal DL 73/2021 (DL Sostegni-bis).
Utilizzo del credito d’imposta locazioni

Si premette che il credito d’imposta locazioni, di cui all’art. 28 del DL 34/2020 e successive modificazioni, può essere:

  • utilizzato in compensazione nel modello F24 ai sensi dell’art. 17 del DLgs. 241/97, esclusivamente tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, successivamente all’avvenuto pagamento del canone;
  • utilizzato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento della spesa;
  • ceduto, anche parzialmente, ai sensi dell’art. 122 del DL 34/2020 ad altri soggetti, compresi istituti di credito o il locatore stesso (in quest’ultimo caso occorre pagare solo la differenza tra canone dovuto e credito d’imposta ex art. 28 co. 5-bis del DL 34/2020 convertito: cfr. circ. Agenzia delle Entrate n. 14/2020, § 5).
Comunicazione della cessione crediti locazione

Affinché la cessione del credito d’imposta sia efficace, è necessario che il cedente la comunichi all’Agenzia delle Entrate mediante apposito modello, tra il 13.7.2020 e il 31.12.2021.

Il cessionario può utilizzare il credito in compensazione tramite il modello F24 (codice tributo “6931”) dal giorno lavorativo successivo alla comunicazione della cessione, previa accettazione della cessione comunicata dallo stesso cessionario attraverso il sito dell’Agenzia.

Il modello per la comunicazione della cessione del credito d’imposta era stato originariamente approvato dal provv. 1.7.2020 n. 250739, poi aggiornato dal provv. 14.12.2020 n. 378222 e, da ultimo, dal provv. 12.2.2021 n. 43058.

Contratti da registrare in caso d’uso

Ora, con il provv. 7.9.2021 n. 228685, il modello è stato ulteriormente modificato, inserendo, nel quadro “Tipologia di credito ceduto“, punto n. 2 (relativo al bonus locazioni di cui all’art. 28 del DL 34/2020), all’interno dell’elenco dei contratti ammessi al beneficio, la voce: “F – Atto o contratto da registrare in caso d’uso”.

Si tratta, ad esempio: dei contratti di locazione stipulati per scrittura privata non autenticata, di durata non superiore a 30 giorni nell’anno;dei contratti di leasing stipulati per scrittura privata non autenticata (art. 1 della Tariffa, parte II, allegata al DPR 131/86);dei contratti di servizi a prestazioni complesse stipulati per scrittura non autenticata e contenenti solo disposizioni soggette ad IVA (art. 5 del DPR 131/86).

Per tale tipologia di atti, di conseguenza, non sarà necessario inserire gli estremi di registrazione nel modello di comunicazione della cessione.

Il nuovo modello – precisa il provvedimento – è utilizzato, in sostituzione del modello approvato con il provv. n. 43058/2021, a decorrere dal 9.9.2021.
Adeguamento del software di comunicazione alle modifiche del DL Sostegni-bis

Il provv. 228685/2021, nella parte finale, precisa che, dal 9.9.2021, è adeguata la procedura web di trasmissione delle comunicazioni delle cessioni dei crediti, per tenere conto dell’estensione del credito d’imposta locazioni operata dall’art. 4 del DL 73/2021.

Si rammenta, infatti, che, per effetto del DL Sostegni-bis, il credito d’imposta sui canoni di locazione di immobili ad uso non abitativo, di cui all’art. 28 del DL 34/2020, è stato: da un lato, prorogato, per altre 3 mensilità (fino al 31.7.2021), per i soggetti cui già spettava fino al 30 aprile 2021, ovvero le imprese turistico-ricettive, le agenzie di viaggio e i tour operator, secondo le modalità finora previste per tali soggetti; dall’altro, ulteriormente esteso, per i mesi da gennaio a maggio 2021, a nuove condizioni, a favore di altri soggetti (soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione, con ricavi o compensi non superiori a 15 milioni di euro nel secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del DL 73/2021; enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti).

Con la modifica del software, diviene possibile la cessione dei crediti 2021 anche per le mensilità introdotte dal DL Sostegni-bis.

Resto a disposizione per ogni ulteriore chiarimento e approfondimento di Vostro interesse. Cordiali saluti

Default image
Alessio Cipollone
Sono un dottore commercialista appassionato di nuove tecnologie ed offro consulenza a liberi professionisti, imprenditori e società. Il mio lavoro non consiste solo nel gestire la contabilità e redigere le dichiarazioni dei redditi ma soprattutto prestare assistenza e fornire una soluzione ai problemi e ai dubbi che possono sorgere nell’amministrazione di un'azienda. Il mio intento è quello di aiutare coloro che vogliono intraprendere nuove attività imprenditoriali con entusiasmo e passione, la stessa che dedico al mio lavoro.
Articles: 35

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.