Gentile Dottore, volevo chiederLe se in quanto componente del Consiglio Direttivo di un APS posso essere considerato socio volontario e quindi il mio nominativo deve essere trascritto nel registro dei volontari e assicurato come tale?
Glielo chiedo anche ai fini del calcolo del numero massimo dei collaboratori da impiegarsi nelle attività considerato che nelle APS "il numero dei lavoratori impiegati nell’attività non può essere superiore al 50% del numero dei volontari o al 5% del numero degli associati".
Maurizio – San Giovanni Teatino (CH)

Gentilissimo, i componenti del Consiglio Direttivo (Organo di amministrazione dell’Associazione) possono essere considerati volontari che svolgono la loro attività (amministrativa) in modo non occasionale; in tal caso,  e ai sensi del co. 1, art. 17 del Codice del Terzo Settore (D.Lgs. n. 117/2017), devono essere iscritti nel Registro dei volontari e assicurati ai sensi dell’art. 18 del medesimo Codice.

Tengo a precisare che, ai sensi del co. 6, art. 17 del Codice del Terzo Settore, non si considera volontario solo l’associato che occasionalmente coadiuvi gli organi sociali nello svolgimento delle loro funzioni.

Default image
Alessio Cipollone
Sono un dottore commercialista appassionato di nuove tecnologie ed offro consulenza a liberi professionisti, imprenditori e società. Il mio lavoro non consiste solo nel gestire la contabilità e redigere le dichiarazioni dei redditi ma soprattutto prestare assistenza e fornire una soluzione ai problemi e ai dubbi che possono sorgere nell’amministrazione di un'azienda. Il mio intento è quello di aiutare coloro che vogliono intraprendere nuove attività imprenditoriali con entusiasmo e passione, la stessa che dedico al mio lavoro.
Articles: 36

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.