Gentile cliente, con la presente desideriamo informarLa che la circolare INPS 19.4.2021 n. 65 ha fornito chiarimenti in relazione alle indennità onnicomprensive, pari a 2.400,00 euro, a determinate categorie di lavoratori autonomi e dipendenti, previste dall’art. 10 del DL 22.3.2021 n. 41 (c.d. “Sostegni”). L’indennità in parola spetta ai soggetti appartenenti alle seguenti categorie, in possesso di determinati requisiti:

  • lavoratori dipendenti stagionali e lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dipendenti a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dipendenti stagionali e lavoratori in somministrazione appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi occasionali;
  • incaricati alle vendite a domicilio;
  • lavoratori dello spettacolo.

Ai soggetti appartenenti alle predette categorie che abbiano già beneficiato dell’indennità di cui agli artt. 15 e 15-bis del DL 137/2020 (c.d. DL “Ristori”), la predetta indennità è erogata dall’INPS direttamente senza presentazione di una nuova domanda. I lavoratori appartenenti alle predette categorie che non hanno invece beneficiato delle indennità previste dal DL “Ristori” possono presentare domanda per il riconoscimento dell’indennità entro il 31.5.2021, tramite il portale web dell’INPS o il servizio di Contact Center integrato.

Premessa

La circolare INPS 19.4.2021 n. 65 ha fornito chiarimenti in relazione alle indennità onnicomprensive, pari a 2.400,00 euro, a determinate categorie di lavoratori autonomi e dipendenti, previste dall’art. 10 del DL 22.3.2021 n. 41 (c.d. “Sostegni”).

Ambito soggettivo

Rientrano nella platea dei beneficiari i soggetti appartenenti alle seguenti categorie, in possesso di determinati requisiti:

  • lavoratori dipendenti stagionali e lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dipendenti a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dipendenti stagionali e lavoratori in somministrazione appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi occasionali;
  • incaricati alle vendite a domicilio;
  • lavoratori dello spettacolo (per i quali il limite reddituale per l’accesso all’indennità è incrementato da 50.000,00 a 75.000,00 euro).
Modalità di assegnazione

L’erogazione delle indennità segue regole differenti a seconda che il beneficiario abbia già fruito di analoghe misure di sostegno o meno.

I lavoratori già beneficiari dell’indennità prevista dagli artt. 15 e 15-bis del DL 28.10.2020 n. 137, conv. L. 18.12.2020 n. 176 (c.d. DL “Ristori”), non devono presentare domanda all’INPS poiché l’indennità è nuovamente erogata una tantum dall’Istituto.

I lavoratori che non hanno beneficiato delle indennità previste dal DL 137/2020, in possesso degli specifici requisiti previsti dal DL “Sostegni”, devono presentare apposita domanda entro il 31.5.2021 (viene, quindi, differito il termine previsto dalla norma coincidente con il 30.4.2021).

La domanda dovrà essere presentata all’INPS esclusivamente in via telematica, utilizzando i consueti canali telematici messi a disposizione per i cittadini e per gli enti di patronato sul portale web dell’INPS.  In alternativa al portale web, le indennità possono essere richieste tramite il servizio di Contact Center integrato.

Le credenziali di accesso ai servizi per le nuove prestazioni sono:

  • PIN INPS, per i soggetti che ne siano già in possesso;
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).
Incumulabilità ed incompatibilità tra indennità e altre prestazioni previdenziali

Le indennità previste per ciascuna categoria di beneficiari non sono cumulabili tra di loro in base all’appartenenza alle diverse categorie di lavoratori interessate e non sono, altresì, cumulabili con:

  • le indennità a favore di lavoratori domestici, di lavoratori sportivi, per il sostegno del reddito dei professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria;
  • le pensioni dirette a carico, anche pro quota, dell’Assicurazione generale obbligatoria (AGO) e delle forme esclusive, sostitutive, esonerative e integrative della stessa, delle forme previdenziali compatibili con l’AGO, della Gestione separata, degli enti di previdenza di diritto privato, nonché con l’indennità di cui all’art. 1 co. 179 della L. 232/2016 (c.d. “APE sociale”);
  • il reddito di emergenza;
  • il reddito di cittadinanza di importo pari o superiore a quello dell’indennità.

Anche la titolarità di un rapporto di lavoro dipendente costituisce ostacolo alla fruizione dell’indennità.

Tutte le predette indennità sono, invece, cumulabili con l’assegno ordinario di invalidità (Legge n.222/84), mentre solo alcune di esse lo sono con l’indennità di disoccupazione NASpI, l’indennità di disoccupazione DIS-COLL e l’indennità di disoccupazione agricola.

È poi confermata la compatibilità delle indennità con le erogazioni monetarie derivanti da borse lavoro, stage e tirocini professionali, nonché con i premi o sussidi per fini di studio o di addestramento professionale, con i premi ed i compensi conseguiti per lo svolgimento di attività sportiva dilettantistica e con le prestazioni di lavoro occasionale (ex art. 54-bis del DL 50/2017) nel limite di compensi di importo non superiore a 5.000,00 euro annui.

Il Dott. Cipollone rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento e approfondimento di Vostro interesse.

Cordiali saluti

Default image
Alessio Cipollone
Sono un dottore commercialista appassionato di nuove tecnologie ed offro consulenza a liberi professionisti, imprenditori e società. Il mio lavoro non consiste solo nel gestire la contabilità e redigere le dichiarazioni dei redditi ma soprattutto prestare assistenza e fornire una soluzione ai problemi e ai dubbi che possono sorgere nell’amministrazione di un'azienda. Il mio intento è quello di aiutare coloro che vogliono intraprendere nuove attività imprenditoriali con entusiasmo e passione, la stessa che dedico al mio lavoro.
Articles: 25

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.